Potrebbe
interessarti
Caduta dei capelli: le principali anomalie
Scopri di più
Tutti i rimedi per contrastare la caduta di capelli
Scopri di più

Dolore al cuoio capelluto: la tricodinia

Un problema del cuoio capelluto, comune per molti uomini e donne, consiste in una sensazione di dolore alla superficie del cuoio capelluto associata ad una fastidiosa irritazione.

Quando si presentano questi sintomi associati, allora si parla tecnicamente di tricodinia. Questo dolore percepito alla radice dei capelli può essere più o meno intenso, presentarsi periodicamente o essere cronico e, in alcuni casi, può anche accompagnarsi a bruciore e formicolio. Il prurito e il bisogno di grattarsi la testa, per un sollievo di breve durata, sono altri sintomi piuttosto comuni della tricodinia.

Il dolore al cuoio capelluto può insorgere non solo nel momento in cui ci si tocca lo testa o ci si spazzola i capelli, ma anche in maniera del tutto spontanea. Quando poi si accompagna alla caduta dei capelli, dovuta al continuo sfregamento alla ricerca di un po’ di sollievo, allora è il caso di tenere alta l’attenzione.

Questo tipo di dolore, la cui causa non è stata ancora identificata, è classificato tra le allodinie in quanto gli stimoli che la generano sono, di solito, innocui. Da un punto di vista statistico, comunque, pare evidente una relazione tra tricodinia e componente emozionale. Anche stress e ansia sono spesso associati al dolore del cuoio capelluto e al prurito alla testa. Da qui la frequente perdita dei capelli e la possibile significativa correlazione con l’alopecia da stress o psicogena.

⇧ Torna al sommario

Tricodinia e sebo

Un altro fattore rilevante per l’insorgenza del dolore al cuoio capelluto, ma anche del prurito, è la qualità e quantità del sebo. L’ipersecrezione sebacea (produzione di sebo in eccesso), per esempio, può evolvere in dermatite seborroica causando l’irritazione della cute e la sensazione di dolore. Anche la forfora, soprattutto quando associata alla seborrea, diventando forfora grassa, può contribuire a irritare il cuoio capelluto, ostacolando l’attività follicolare.

⇧ Torna al sommario

Tricodinia e follicolite

Altre possibili cause di dolore possono essere scatenate dalla follicolite o dall’acne. Si tratta di manifestazioni cutanee che possono essere provocate dalla presenza di alcuni tipi di batteri nel sebo, soprattutto quando questo è in eccesso. In questo caso si tratta di reazioni eritematose estreme che generano dolore e prurito alla cute.

Non bisogna escludere, inoltre, la possibilità che ad essere infiammati siano i muscoli erettori dei capelli, costretti per molte ore in posizioni non naturali, come quando ci si lega i capelli troppo stretti o quando si usa un casco o un cappello che mantiene i capelli in posizione forzata. I muscoli erettori possono infiammarsi insieme ai follicoli piliferi contribuendo all’infiammazione complessiva della cute.

⇧ Torna al sommario

Bruxismo e tricotillomania

Il dolore al cuoio capelluto può anche essere dovuto a un’infiammazione neuro-muscolare della cute ipersollecitata dal bruxismo, cioè la tendenza a digrignare i denti, specialmente durante il sonno, con la conseguente contrazione della muscolatura temporo-mandibolare che, col tempo, può coinvolgere la muscolatura cranica causando tricodinia, oltre che cefalee. Non solo: a volte il dolore al cuoio capelluto può provocare tricotillomania notturna (un disturbo che costringe chi ne soffre a strapparsi compulsivamente i capelli) e il conseguente insorgere di alopecia proprio da tricotillomania.

⇧ Torna al sommario

Alcune ipotesi

Esistono poi alcune ipotesi che spiegano il dolore al cuoio capelluto con possibili particolari problemi alla tiroide oppure puntando il dito contro l’utilizzo di shampoo e prodotti per l’igiene eccessivamente aggressivi e potenzialmente traumatici per la cute.

⇧ Torna al sommario

Check-up dei capelli: perché è importante

Qualunque sia la causa scatenante, è chiaro che il dolore al cuoio capelluto è un segnale forte che deve alzare la nostra attenzione alla ricerca del problema di salute che affligge la capigliatura anche perché spesso si accompagna o precede la caduta dei capelli.

Non bisogna, quindi, in alcun modo sottovalutare il problema e aspettare che la perdita dei capelli si presenti in modo evidente dando luogo a una stempiatura o a un diradamento generalizzato.
Grazie ad un colloquio, gratuito e senza impegno, con un Hair Specialist Revalhair è possibile elaborare il trattamento tricologico più efficace, su misura delle specifiche caratteristiche della persona.
Grazie alla competenza dei nostri consulenti, infatti, sarà possibile individuare il percorso più adatto per prenderti cura dei tuoi capelli scegliendo nella gamma di servizi che offriamo, che comprendono – per esempio – trattamenti, massaggi tricotrofici e terapie, come quella laser o ad Alta Frequenza. Potrai vedere con i tuoi occhi i benefici effettivi del percorso fatto insieme, grazie ai check up del capello effettuati nelle varie fasi.

Prenota ora
il tuo check-up
del capello
gratuito a Lugano!
I nostri hair specialist sono a tua disposizione per offrirti una consulenza su misura per te,
per capire le aspettative che hai per i tuoi capelli e scegliere i trattamenti più adatti alla tua capigliatura.
Accetti la privacy *

Un team di
Hair Specialist

I consulenti di Revalhair sono specialisti del capello formati su tutte le problematiche del cuoio capelluto. La loro forza è la competenza. La loro arma vincente: l’attenzione per i dettagli e la continua voglia di migliorarsi.



Ad ogni
cliente
il servizio
adeguato


Ascoltiamo i tuoi problemi dei capelli per individuare le migliori soluzioni

Check-up


Scelta del mix di trattamenti più adatti al tuo problema.

Servizi su misura


Continuiamo a seguirti per conservare i risultati.

Trattamenti
non invasivi