×
La secchezza del cuoio capelluto o asteatosi

La secchezza del cuoio capelluto o asteatosi

Anomalie del cuoio capelluto - Tempo di lettura: 3 minuti

Se ti stai confrontando con un’incontrollabile sensazione di prurito alla testa, molto probabilmente il tuo cuoio capelluto è secco. Questa condizione può inoltre causare forfora e persino la caduta dei capelli. Un capello disidratato, infatti, può spezzarsi da un momento all’altro, mettendo così a rischio la chioma intera. Ecco perché è importante intervenire tempestivamente sulla secchezza cutanea, indagando le cause che l’hanno scatenata.

La secchezza del cuoio capelluto, nota anche come asteatosi, è causata dall’alterato rapporto tra l’acqua e i grassi presenti a livello cutaneo. In questi casi subentrano anomalie specifiche del cuoio capelluto le cui caratteristiche variano in base al rapporto di prevalenza delle due sostanze. La cute secca può quindi presentarsi in due modi:

  • Cute secca disidratata. Quando le ghiandole sudoripare non funzionano correttamente, la cute dei capelli soffre una carenza di afflusso d’acqua. La presenza di quest’ultima è necessaria per la termoregolazione del cuoio capelluto, per favorire la corretta distribuzione del sebo, per difendere la cute dagli agenti ambientali e batterici esterni.
  • Cute secca alipidica. Quando le ghiandole sebacee non producono una quantità sufficiente di sebo, la cute soffre di carenza di grassi. Oltre a diventare più secco e rugoso, il cuoio capelluto alipidico non è sufficientemente protetto dagli agenti esterni, e non lubrifica a sufficienza il fusto del capello.

⇧ Torna al sommario

Le cause dei capelli secchi

A causare la secchezza del cuoio capelluto possono intervenire diversi fattori, interni ed esterni: tra i primi c’è una possibile carenza di vitamina A e un’eccessiva presenza di alcoli grassi a livello ematico, tra i secondi i trattamenti chimici aggressivi, l’uso di prodotti igienici in grado di alterare la produzione di sebo e sudore o le temperature troppo basse.

La scomparsa di un adeguato strato protettivo acido-idro-lipidico conduce alla desquamazione del cuoio capelluto (la forfora) e spesso questo fenomeno è accompagnato da una sensazione di tensione, fastidio, prurito o dolore.

Vuoi dire addio ai capelli rovinati?
Vuoi dire addio ai capelli rovinati?

Quando i capelli sono estremamente danneggiati possono sviluppare fessure nello strato esterno (cuticola) che espongono i capelli ad aggressioni ambientali e ulteriori danni. Per questo motivo i capelli rovinati risultano spesso opachi, crespi e difficili da gestire.

Ma esiste un modo per tramutare i capelli secchi e fragili in una chioma lucente e forte? Nonostante per la maggior parte dei casi il danno ai capelli sia permanente, perché i capelli sono in realtà una raccolta di cellule morte e quindi irreparabili, con un'adeguata cura dei capelli e alcuni trattamenti mirati, possiamo aiutare a ripristinare la cuticola esterna e iniziare a migliorare l'aspetto e la consistenza dei tuoi capelli

Prenota subito un check up gratuito

⇧ Torna al sommario

Differenze tra cuoio capelluto secco o forfora

La forfora è un’affezione formata da cellule epidermiche necrotizzanti (morte) che si rende evidente con l’apparizione sul cuoio capelluto di particelle di desquamazione, accompagnata spesso da prurito della cute. Può essere definita fisiologica quando lo strato corneo si desquama in continuazione dall’epidermide fino a formare delle vere e proprie scaglie; si può parlare di forfora patologica quando il distacco delle cellule è molto evidente, lo sfaldamento è anomalo e la causa è riconducibile a: insufficienze epatiche, disturbi dell’alimentazione, fattori vitaminici.

Infine la forfora può essere occasionale e generata da cause esterne quali microrganismi di cui il principale è il Pityrosporum di Masassez. La micosi causata da questo fungo parassita provoca un forte prurito ed abbondante desquamazione.

⇧ Torna al sommario

I benefici del massaggio al cuoio capelluto

laser caduta capelliPer risolvere il problema della secchezza, è necessario apportare dall’esterno le sostanze di cui il nostro cuoio capelluto necessita. Per facilitarne l’assorbimento, poi, è molto utile sottoporsi a massaggi che favoriscono la vasodilatazione dei capillari.

Questa operazione, che deve essere effettuata rigorosamente da un esperto, permette di irrorare i follicoli con il giusto apporto di sostante nutritive trasportate dal sangue oppure grazie a trattamenti laser che, favorendo la stimolazione dei bulbi piliferi, possano ristabilire una corretta e equilibrata produzione di sebo.

In alcuni casi, se necessario, è possibile integrare questi trattamenti per il problema della cute secca con prodotti idratanti e nutrienti che agiscano sulla cute secca, sia disidratata che alipidica.

⇧ Torna al sommario

Check-up gratuito dei capelli: perché è importante

Per affrontare il problema della secchezza del cuoio capelluto attraverso i trattamenti che offriamo nel nostro centro tricologico di Lugano, è possibile richiedere una consulenza, gratuita e senza impegno, con i nostri esperti Hair Specialist Revalhair che effettueranno sempre un check-up gratuito dei capelli durante il  colloquio conoscitivo preliminare.

Al termine del check-up, e dopo il colloquio gratuito e senza impegno, gli esperti Revalhair proporranno la migliore combinazione di trattamenti possibile per affrontare il problema dei capelli secchi.

Domande frequenti su cuoio capelluto secco

Cosa fare per il cuoio capelluto secco?

Cambiare il tipo di alimentazione, dopo essersi consultato con un tricologo e smettere di utilizzare prodotti estetici aggressivi e non professionali

Come faccio a capire se è forfora o cute secca?

Nel caso di squame giale/bianche oleose o bianche e secche si è in presenza di forfora. Diversamente è cute secca

Che shampoo usare per cute secca?

Uno shampoo delicato e neutro appositamente studiato per la cute secca

Come capire se si ha il cuoio capelluto secco?

Quando si hanno dei sintomi dovuti alla presenza di disidratazione e/o carenza di lipidi cutanei associati a sensazioni di prurito fastidio e bruciore. Un cuoio capelluto secco a sua volta sarà accompagnato da capelli secchi.

Cosa causa la secchezza del cuoio capelluto?

La secchezza del cuoio capelluto è dovuto principalmente dalla disidratazione e mancanza di lipidi cutanei , ma un’incidenza importante è data anche dall’uso di fasi igieniche troppo essiccanti, massaggi troppo pesanti e senz’altro anche da fattori ambientali.

Cosa significa desquamazione del cuoio capelluto?

Eliminazione delle cellule morte dal cuoio capelluto per sostituirl

Che differenza c'è tra forfora e desquamazione?

La desquamazione è un’esfoliazione della cute dovuta all’eliminazione ‘normale’ delle cellule morte dalla superficie esterna dell’epidermide. Quando questa desquamazione diventa ‘abbondante’ ,a seconda delle cause, sarà definita forfora.

Prenota ora il tuo check-up dei capelli

consulente revalhair

Siamo a tua disposizione per offrirti una consulenza su misura, per capire le aspettative che hai per i tuoi capelli e scegliere i trattamenti più adatti alla tua capigliatura.

Dove vuoi effettuare il check-up?
Accetti la privacy *
Accetti la privacy *

Scopri di più
sul tuo
problema

Servizi Personalizzati

I servizi offerti da Reval Hair sono studiati per rispondere alle richieste di uomini e donne esigenti. Chi si affida al nostro centro tricologico trova rimedi efficaci e soluzioni personalizzate.


consulente revalhair

Desideri maggiori informazioni?

Chiama ora e parla con un nostro consulente per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Check-up gratuito dei capelli
To top