×

La caduta dei capelli nell’uomo

La guida alle possibili soluzioni

dottoressa capelli

La caduta dei capelli nell'uomo è un fenomeno che può avere una componente genetica/ereditaria ma è certamente aggravato e accelerato da una serie di concause legate allo stile di vita, all'alimentazione, ad anomalie occasionali del cuoio capelluto e anche all'assenza di una adeguata prevenzione.

Solitamente la caduta prematura dei capelli inizia a manifestarsi con una lieve stempiatura frontale e progredisce nel tempo con un diradamento che si estende ad altre zone del capo secondo lo schema classificato dalla cosiddetta Scala Norwood.

Oltre alla componente genetica/ereditaria le principali cause del diradamento maschile possono essere riconducibili a:

stress: una vita frenetica e stressante certamente non favorisce la salute dei nostri capelli. Benché la scienza non abbia ancora chiarito del tutto la correlazione fra stress e caduta dei capelli, molte persone lamentano questo disturbo proprio in corrispondenza di periodi della vita particolarmente stressanti.

seborrea: avere un cuoio capelluto perennemente grasso non è salutare per i capelli che, in questo caso, tendono a diventare unti dando conseguentemente la sensazione di essere sempre sporchi. Una quantità eccessiva di sebo sul cuoio capelluto, inoltre, ostacola la normale attività dei follicoli piliferi.

La ricrescita dei capelli nell'uomo

La ricrescita dei capelli, nell'uomo, avviene secondo il classico ciclo di ricrescita, ovvero il ciclo di vita del capello che si ripete circa 20 volte nell'arco di vita di ogni individuo.

La ricrescita dei capelli e il suo ciclo comprendono tre distinte fasi (anagen, catagen e telogen) dove i capelli nascono, si sviluppano e cadono, per poi ricrescere nuovamente.

Nel caso di capelli sani questo ciclo ha una durata variabile dai 2 ai 6 anni e appunto si ripete per circa 20 volte, dopodiché il bulbo pilifero si atrofizza, impedendo la formazione di nuovi capelli.

Come si può intuire è quindi necessario intervenire per tempo, evitando il processo di miniaturizzazione del capello e la conseguente atrofia del follicolo pilifero.

Come? I metodi sono differenti e variano in funzione del problema e dell'individuo e per questo è necessario in primis effettuare un check-up approfondito del capello, per capire poi come intervenire.

calvizie uomo

Evitare la caduta dei capelli

Intervenire tempestivamente quando si verificano i primi segni di stempiatura e diradamento può essere provvidenziale nel contenere la caduta e quindi l'insorgere della calvizie.

La caduta dei capelli non è un evento inevitabile legato all'avanzare dell'età come molti uomini ancora credono, e l'utilizzo di trattamenti specifici come il massaggio del cuoio capelluto, la terapia dell'Alta Frequenza e quella del Laser a Bassa Intensità risultano particolarmente efficaci.

infografica caduta capelli

Prevenzione: la soluzione alla perdita di capelli maschile

Non esiste un trattamento miracoloso ma mirato.

Per questo motivo è necessario, prima di intervenire, effettuare una visita tricologica specifica e, a seguito di check-up del capello completo, si potrà comprendere a cosa sono imputabili le eventuali cause di caduta dei capelli, anomalie del cuoio capelluto (forfora, capelli grassi, capelli secchi, etc) e se in futuro vi potrebbero essere problemi dettati da condizioni genetiche o ambientali.

dottoressa esame uomo
trattamento tricologico uomo

I rimedi alla caduta dei capelli nell'uomo

Pur se esistono differenti rimedi alla caduta dei capelli nell'uomo la prima azione che è necessaria da intraprendere è prevenire i problemi, questo perché è fondamentale comprendere che una volta che il follicolo pilifero risulta atrofizzato smetterà di produrre capelli e non sarà più possibile ripristinare le sue funzioni.

Conseguentemente tutti i rimedi contro la perdita dei capelli intervengono, in maniera più o meno efficace e sinergica fra loro, per evitare questo atrofismo e possono essere di diversa tipologia: invasivi (trapianto), meno invasivi (soluzioni tricologiche), topici o non topici.

Caduta dei capelli Maschile

- In sintesi -
Ne soffrono:
uomo 30 anni

dai 35 anni
4 uomini su 10

uomo 50 anni

dai 55 anni
6 uomini su 10

uomo 60 anni

dai 70 anni
7 uomini su 10

uomo 20 anni

il 25%
mostra segni di calvizie
prima dei 21 anni

uomo stress

il 70%
soffre di caduta
dei capelli a causa di
problemi ormonali
o stress

Caduta dei capelli nell'uomo: campanelli d'allarme

La perdita di capelli può essere più consistente nel periodo di ricambio stagionale, ovvero nelle stagioni primaverili e autunnali. In quest'ultimo periodo, nei mesi che vanno da settembre a novembre è infatti più facile trovare più capelli del solito sul cuscino o nella doccia. Questa caduta esagerata non deve causare ansia, dato che la precedente esposizione solare estiva ha determinato un accumulo di radicali liberi con conseguente e più elevato ricambio della capigliatura.

Il caso differente è quando il il rapporto tra capelli in fase di crescita e capelli in fase di involuzione si sbilancia a sfavore di quest'ultima, dato che in questo caso si tratta di caduta anomala dettata da eventuali e differenti cause: cause genetiche, fattori ambientali, farmaci, stress, squilibri ormonali, diete drastiche, carenze vitaminiche.

uomo senza problemi capelli
anticaduta capello

Trattamenti per la caduta dei capelli negli uomini

Presso la Revalhair offriamo una gamma di trattamenti tricologici che hanno visto numerosi clienti ottenere promettenti risultati di ricrescita grazie al continuo supporto del loro hair specialist personale pronto a intervenire al meglio una volta compresa la loro condizione specifica.

I nostri centri personalizzati per il trattamento della caduta dei capelli includono prodotti che supportano la crescita dei capelli, come i dispositivi LLHT, che aiutano ad aumentare l'efficienza dei trattamenti, e gli esclusivi integratori per capelli che assicurano che i tuoi capelli ricevano tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere spessi e sani.

Check-up gratuito dei capelli: perché è importante

Nella maggior parte dei casi, la perdita di capelli nell'uomo è contrastabile e risolvibile con soluzioni tricologiche adeguate e personalizzate: prodotti per capelli, trattamenti igienici, tecnologie per stimolare la ricrescita e rinforzare i capelli.

Nel nostro centro tricologico di Lugano offriamo il check-up gratuito dei capelli, per trattare in maniera efficace e personalizzata il problema femminile del diradamento dei capelli.

Dopo un colloquio, gratuito e senza impegno, con uno degli Hair Specialist Revalhair sarà quindi possibile scegliere i possibili e più appropriati rimedi in base alle proprie specifiche esigenze.

esame caduta capelli

Prenota ora il tuo check-up dei capelli

consulente revalhair

Siamo a tua disposizione per offrirti una consulenza su misura, per capire le aspettative che hai per i tuoi capelli e scegliere i trattamenti più adatti alla tua capigliatura.

Dove vuoi effettuare il check-up?
Accetti la privacy *
Accetti la privacy *

Caduta dei capelli nell'uomo: quali sono le cause?

La caduta di capelli negli uomini è causata da numerosi fattori: la causa forse più conosciuta è l'alopecia androgenetica, cioè la perdita di capelli con caratteristiche di ereditarietà. In realtà i problemi di capelli maschili possono essere causati da molti fattori non genetici.

Per capire quali siano le cause più comuni della caduta dei capelli nell'uomo, vediamo innanzitutto che cos'è l'alopecia e quali fattori ne provocano la comparsa.

Che cos'è l'alopecia?

Il termine alopecia indica la progressiva condizione di degradazione di capelli e peli, con il loro conseguente diradaemento e scomparsa.

In particolare, “alopecia” è un'espressione generica utilizzata per fare riferimento alla caduta dei capelli, ma in realtà essa può essere di diverse tipologie. Analizziamole nel dettaglio e vediamo da cosa sono causate.

Alopecia Androgenetica

Come abbiamo accennato la caduta di capelli ereditaria è forse la motivazione più addotta dagli uomini per spiegare la propria calvizie. L'alopecia androgenetica è dovuta al cattivo funzionamento dell'enzima 5-alfa-reduttasi che non riesce a sintetizzare correttamente un ormone androgino, il diidrotestosterone (detto DHT). Pertanto i capelli crescono sempre più sottili e deboli con tendenza alla caduta, in quanto il DHT si lega al bulbo pilifero del capello atrofizzandolo. Questa disfunzione potrebbe essere contenuta grazie all'utilizzo di farmaci che, effettivamente, inibiscono l'attività dell'enzima 5-alfa-reduttasi ma hanno importanti controindicazioni, sull'apparato riproduttivo per cui molti giovani uomini preferiscono evitare di ricorrere a questa soluzione optando per metodi alternativi.

Alopecia Seborroica

In alcuni casi la caduta di capelli nell'uomo è causata dall'anomala produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee situate sul nostro cuoio capelluto. Un'eccessiva produzione di sebo (che può avvenire a seguito di scompensi ormonali, ed è molto frequente nel periodo adolescenziale) può causare l'insorgere di forfora grassa e alterare il naturale ciclo del capello ostruendo i follicoli piliferi dove nascono e si sviluppano i nostri capelli. E' possibile correggere l'anomala produzione di sebo grazie a trattamenti specifici prima che il follicolo ostruito diventi atrofizzato e non più in grado di generare capelli.

Alopecia dovuta a carenze alimentari

La perdita di capelli maschile può essere dovuta a squilibri alimentari quali la mancata assunzione di proteine e amminoacidi fondamentali per la sintetizzazione della cheratina, la proteina costituente dei capelli.

Alopecia Cicatriziale

È un tipo di alopecia irreversibile che si presenta con arrossamento della cute e desquamazione del cuoio capelluto.

Questo tipo di caduta dei capelli è causato da processi patologici dovuti a malattie infiammatorie che distruggono il follicolo pilifero, al quale si sostituisce un tessuto cicatriziale. Le cause quindi dell'alopecia cicatriziale sono principalmente:

  • malattie ereditarie;
  • malattie dermatologiche, come il Lichen Planus;
  • infezioni microbiotiche;
  • neoplasie.

Alopecia areata o a chiazze

In altri casi, l'alopecia può interessare solo determinate zone del cuoio capelluto, nel quale vi è quindi una caduta di capelli parziale. Può essere ereditaria e insorge soprattutto in giovane età.

Negli individui con alopecia areata o a chiazze si suppone che il sistema immunitario colpisca per errore i follicoli piliferi che transitoriamente non producono più capelli.

Alopecia Psicogena o Nervosa da Stress

La caduta di capelli dovuta a stress è un importante fattore che può determinare diradamenti temporanei della nostra chioma.

L'alopecia psicogena infatti è quel tipo di caduta dei capelli che avviene in periodi di forte stress emotivo, ma i motivi per cui questo fenomeno si manifesta non sono ancora noti. Con tutta probabilità, in queste fasi avvengono degli squilibri ormonali nel nostro organismo che hanno come conseguenza l'intensificarsi della caduta dei capelli. In alcuni casi l'alopecia da stress è invece causata dalla tendenza a strapparsi i capelli (tricotillomania) e questo può accadere non solo per il sesso femminile ma anche per quello maschile.

Servizi Personalizzati

I servizi offerti da Reval Hair sono studiati per rispondere alle richieste di uomini e donne esigenti. Chi si affida al nostro centro tricologico trova rimedi efficaci e soluzioni personalizzate.


consulente revalhair

Desideri maggiori informazioni?

Chiama ora e parla con un nostro consulente per ricevere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Check-up gratuito dei capelli
To top